1960 Maserati 3500 GT Spyder
Lot 38
1960 Maserati 3500 GT Spyder
Sold for €638,250 (US$ 753,517) inc. premium

The Padua Auction

28 Oct 2017, 14:30 CEST

Italy, Padua

Lot Details
1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder 1960 Maserati 3500 GT Spyder
1960 Maserati 3500 GT Spyder
Carrozzeria della Carrozzeria Vignale
Telaio nr. AM101 1013

* Una delle circa 242 Vignale Spyders costruite
* Cambio ZF a cinque marce
* Restaurata alla fine degli anni '90
* Riverniciata a livello da concorso nel 2003
* Immatricolata nel Regno Unito


"La 3500 GT di Maserati è un'automobile molto sottovalutata, lasciata in ombra dal cavallino rampante che abita poco lontano, sulla strada per Modena. Non è stato molto tempo fa che, nelle corse automobilistiche, il cavallino rampante si trovava spesso punto dal tridente Maserati e la 3500 ha quel bel motore sei cilindri sotto al cofano per ricordare le glorie sportive della 250F. " Edward Eves, Autocar, 3 luglio 1976.

Nonostante i numerosi successi in pista che includevano il quinto Campionato Mondiale di Juan Manuel Fangio al volante di una 250F, e il secondo posto nel Campionato Mondiale Sport con la favolosa 450S, entrambi conquistati nel 1957, la stagione più di successo nella storia del marchio, la Maserati si stava preparando ad affronatre un futuro difficile. Le difficoltà finanziarie della società madre, hanno forzato il ritiro dalle competizioni e, la strategia di sopravvivenza di Maserati per gli anni '60 si è incentrata sul riposizionare la società come produttore di autovetture stradali. La nuova era di Modena è arrivata proprio nel 1957, con la presentazione della 3500 GT carrozzata da Touring, il primo modello stradale costruito in numeri significativi dalla Maserati. Una '2 + 2' di lusso, la 3500 GT ha attinto all'esperienza Maserati nelle competizioni, impiegando una struttura a telaio tubolare e un motore derivato dall'unità da corsa che muoveva la 350S del 1956. Il suo designer non era altro che Giulio Alfieri, creatore dell'immortale Sport Tipo 60/61 "Birdcage" e l'uomo responsabile dello sviluppo della 250F portata a vincere un Campionato del Mondo. Il sei cilindri con doppio albero a camme in testa, era strettamente derivato da quello usato nella 250F e sviluppava circa 220 Cv. Costruita inizialmente equipaggiata con freni a tamburo e cambio a quattro marce, la 3500 GT è stata gradualmente migliorata, guadagnando il cambio a cinque velocità, i freni a disco anteriori e, infine, i 4 freni a disco. Nel momento in cui la produzione della 3500 GT è stata fermata, nel 1964, ne erano state fatte, tra tutte le versioni, circa 2200 unità. Una vettura dotata di natali così illusti, non poteva non attirare l'attenzione dei principali carrozzieri italiani del periodo: Allemano, Bertone e Frua sono stati coloro i quali hanno realizzato le carrozzerie che hanno vestito il telaio della 3500 GT. La maggior parte dei coupé erano il frutto del lavoro di Touring, mentre tutti, tranne uno (un esemplare carrozzato Frua) della versione Spyder, molto meno comune, erano il lavoro della Carrozzeria Vignale. Presentata a livello internazionale il 10 novembre 1959 al Salone di Torino, la Maserati 3500 GT Spyder di Vignale è stata la creazione di Giovanni Michelotti, allora il progettista di riferimento della carrozzeria. Costruita su un passo leggermente più corto rispetto alla coupé (250 cm rispetto a 260 cm) e costruita utilizzando pannelli in acciaio piuttosto che l'alluminio usato per l'automobile chiusa, la Spyder è rimasto in produzione fino al 1964, fino a quando 242 (alcune fonti dicono 245) ne erano state costruite, e che rappresentano poco più del 10% del totale della produzione di 3500 GT. Secondo le informazioni fornite da Maserati Classiche (vedi email disponibile), la Vignale Spyder offerta qui è stata prodotta il 29 agosto 1960. Lo combinazione cromatica originale era di Argento Luna con interni in pelle nera e il motore era l'unità da 3.500cc, con tre carburatori Weber. La destinazione di consegna è stata indicata come "Los Angeles - USA".

Secondo le informazioni fornite dal venditore, questa Spyder è stato oggetto di un restauro nel 2003, che ha portato la lamiera a nudo prima di essere riverniciata, a livello da concorso, dagli specialisti inglesi Maserati della McGrath Maserati. Il resto dell'auto, compreso il telaio, il motore, l'interno e il sistema elettrico, era gia stato restaurato alla fine degli anni '90 e le varie componenti sono rimaste in condizioni eccellenti. Il motore ha recentemente beneficiato di una nuova guarnizione della testa, mentre una ventola di raffreddamento elettrica è stata installata per mantenerele temperature del motore a livelli privi di rischio in qulasiasi condizione dii traffico. Va notato che durante il restauro del motore è stato utilizzato un blocco cilindri sostitutivo e quest'ultimo è stato stampato con il numero originale. Per consentire alla vettura di affrontare meglio il traffico moderno, il cambio originale a quattro marce è stato sostituito con un'unità a cinque velocità ZF, montata sui modelli successivi.

Utilizzata frequentemente per turismo ed in manifestazioni che fanno guidare per lunghe distanze, questa bellissima Vignale Spyder si distingue per le sue qualità. È stata manutenuta con cura dai rispettati specialisti Maserati britannici della Bill McGrath Ltd e viene fornita con un enorme file di documentazione storica.

Una degna rivale delle offerte contemporanee di Aston Martin, Ferrari e Mercedes-Benz, la 3500 GT Vignale Spyder di Maserati si colloca tra le auto sportive aperte più glamour degli anni '60.


1960 Maserati 3500 GT Spyder
Coachwork by Carrozzeria Vignale
Chassis no. AM101 1013

* One of circa 242 Vignale Spyders made
* ZF five-speed gearbox
* Restored in the late 1990s
* Repainted to concours standard in 2003
* Registered in the UK


'The 3500 GT Maserati is a much underrated motor car, being overshadowed by the prancing horse from up the road in Modena. But it is not so long ago that the prancing horse was very much on the prongs of the Maserati trident in motor racing and there is that lovely big six-cylinder engine under the bonnet to remind one of the glories of the 250F.' - Edward Eves, Autocar, 3rd July 1976. 

Despite numerous racetrack successes that included Juan Manuel Fangio's fifth World Championship - at the wheel of a 250F - and runner-up spot in the World Sportscar Championship with the fabulous 450S, both in 1957, the marque's most successful season, Maserati was by that time facing a bleak future. Its parent company's financial difficulties eventually forced a withdrawal from racing and Maserati's survival strategy for the 1960s centred on establishing the company as a producer of road cars. The Modena marque's new era began in 1957 with the launch of the Touring-bodied 3500 GT, its first road model built in significant numbers. A luxury '2+2', the 3500 GT drew on Maserati's competition experience, employing a tubular chassis frame and an engine derived from the 350S sports car unit of 1956. Its designer was none other than Giulio Alfieri, creator of the immortal Tipo 60/61 'Birdcage' sports-racer and the man responsible for developing the 250F into a World Championship winner. The twin-overhead-camshaft, six-cylinder engine was a close relative of that used in the 250F and developed around 220bhp. Built initially with drum brakes and a four-speed gearbox, the 3500 GT was gradually improved, gaining five speeds, front disc brakes and, finally, all-disc braking. By the time the 3500GT was discontinued in 1964, around 2,200 of all types had been made. 

A car possessing such impeccable antecedents not unnaturally attracted the attention of Italy's finest carrozzeria: Allemano, Bertone and Frua all created bodies for the 3500 GT chassis. Most coupés were the work of Touring, while all but one (a Frua-bodied example) of the much less common Spyder version were the work of Carrozzeria Vignale. Making its international debut on 10th November 1959 at the Turin Motor Show, Vignale's Maserati 3500 GT Spyder was the creation of Giovanni Michelotti, at that time the company's star designer. Built on a slightly shorter wheelbase than the coupé (250cm as opposed to 260cm) and constructed of steel panels rather than the closed car's aluminium, the Spyder lasted in production until 1964, by which time 242 (some sources say 245) cars had been made, representing a little over 10% of 3500 GT production.

According to information supplied by Maserati Classiche (email on file), the Vignale Spyder offered here was manufactured on 29th August 1960. The original colour scheme was Argento Luna with black leather interior, and the engine was the 3,500cc unit with triple-Weber carburettors. The destination for delivery was marked as 'Los Angeles - USA'.

According to information supplied by the vendor, this Spyder was treated to a bare metal repaint in 2003 to concours standard with UK Maserati specialists McGrath Maserati completing the restoration. The rest of the car including the chassis, engine, interior, and electrical system, had been restored in the late 1990s, and is reported to remain in excellent condition throughout. The engine recently benefited from a new cylinder head gasket, while an electric cooling fan helps to maintain a healthy temperature. It should be noted that during the engine rebuild a replacement cylinder block was utilised and has been re-stamped with the original number. To enable the car to cope better with modern day traffic, the original four-speed gearbox has been replaced with a correct ZF five-speed unit as fitted to the later models. 

Used frequently for touring and long distance events, this beautiful Vignale Spyder is reported to perform excellently. It has been fastidiously maintained by respected UK-based Maserati specialists Bill McGrath Ltd and comes with a huge history file.

A worthy rival to contemporary offerings from Aston Martin, Ferrari, and Mercedes-Benz, Maserati's 3500 GT Vignale Spyder ranks among the 1960s' most glamorous open sports cars. 
Activities
Auction information

This auction is now finished. If you are interested in consigning in future auctions, please contact the specialist department. If you have queries about lots purchased in this auction, please contact customer services.

Buyers' Premium and Charges

For this sale, Bonhams charge a Buyer' Premium of 15% + IVA on the Hammer Price.

Per questa vendita, Bonhams prevede la seguente commissione: 15% + IVA sul prezzo di aggiudicazione.

Contacts
  1. Gregor Wenner
    Specialist - Motor Cars
    Bonhams
    Work
    via Sicilia, 50
    Rome, Italy 00187
    Work + 39 333 564 3610
    FaxFax: +39 049 651 305
Similar Items